Da numerosi anni lavoro come insegnate privato e tutor. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Storia, nel 2006, presso l’Università di Siena. I miei studi sono proseguiti con corsi, presso università e istituti di formazione post universitaria, sia in Italia che all’estero. Il mio lavoro è orientato principalmente allo sviluppo di un Metodo di Studio

SERVIZI

METODO

Meto­do di stu­dio. Par­ten­do dal­le rea­li capa­ci­tà che il ragaz­zo ha svi­lup­pa­to nel cor­so del­la sua car­rie­ra sco­la­sti­ca lavo­ro per affi­na­re quan­to già acqui­si­to e per favo­ri­re lo svi­lup­po di un pro­prio meto­do di stu­dio. Favo­ri­sco la capa­ci­tà di coglie­re le infor­ma­zio­ni e di por­si le giu­ste doman­de per ave­re una com­pren­sio­ne pro­fon­da di quel­lo che si sta stu­dian­do, ela­bo­ran­do con­nes­sio­ni e rifles­sio­ni, sti­mo­lan­do la curiosità.

VOTI

Miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti sco­la­sti­ci. In alcu­ne mate­rie spe­ci­fi­che accom­pa­gno lo stu­den­te in un per­cor­so inten­si­vo mira­to al miglio­ra­men­to dei pro­pri voti. Seguen­do l’approccio tra­di­zio­na­le di una lezio­ne pri­va­ta, gui­do il ragaz­zo attra­ver­so la ripe­ti­zio­ne di con­cet­ti e all’esercizio con­ti­nuo. Il cam­po di inter­ven­to sono tut­te le mate­rie Umanistiche.

TEMPO

Orga­niz­za­zio­ne e gestio­ne del tem­po. Lavo­ran­do su obiet­ti­vi e indi­ca­to­ri si aiu­ta lo stu­den­te a gesti­re le sca­den­ze sco­la­sti­che valu­tan­do rea­li­sti­ca­men­te le pro­prie capa­ci­tà e le richie­ste del­le scuo­la, uti­liz­zan­do calen­da­ri e sche­mi si aiu­ta il ragaz­zo a distri­bui­re le pro­prie for­ze valo­riz­zan­do anche la gestio­ne degli insuc­ces­si, l’apprendimento dai pro­pri erro­ri e la ripro­gram­ma­zio­ne in itinere.

ESAMI

Pre­pa­ra­zio­ne per esa­mi. Ela­bo­ro con lo stu­den­te un per­cor­so di stu­dio fina­liz­za­to al supe­ra­men­to di una pro­va: esa­mi di ter­za media, esa­mi di matu­ri­tà, esa­mi uni­ver­si­ta­ri. Tro­via­mo le stra­te­gie uti­li da segui­re, impo­stia­mo il lavo­ro da fare a casa, pre­pa­ria­mo simu­la­zio­ni di test ed eser­ci­ta­zio­ni ora­li per arri­va­re sere­na­men­te al traguardo.

IL MIO METODO DI LAVORO

1

Il mio lavo­ro si svol­ge esclu­si­va­men­te attra­ver­so lezio­ni pri­va­te indi­vi­dua­li o in pic­co­li grup­pi.

2

Lavo­ro coin­vol­gen­do l’intero eco­si­ste­ma edu­ca­ti­vo del ragaz­zo (fami­glia e scuo­la) per­chè in rete si han­no mag­gio­ri pos­si­bi­li­tà di suc­ces­so.

3

Il cen­tro del mio lavo­ro è il meto­do di stu­dio. Il mio approc­cio è mira­to a favo­ri­re l’auto­no­mia e raf­for­za­re la fidu­cia.

4

In alcu­ne mate­rie spe­ci­fi­che offro lezio­ni pri­va­te tra­di­zio­na­li fina­liz­za­te al miglio­ra­men­to di un voto, il ripas­so di una mate­ria, il con­so­li­da­men­to del­le cono­scen­ze di base.

Domande frequenti

Quan­do una fami­glia o uno stu­den­te uni­ver­si­ta­rio deci­de di intra­pren­de­re un per­cor­so con me acqui­sta la mia espe­rien­za e la mia for­ma­zio­ne che met­to a dispo­si­zio­ne del­le sue necessità.

Pos­so lavo­ra­re sul Meto­do di Stu­dio o sul Miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti scolastici.

Il mio lavo­ro si divi­de orien­ta­ti­va­men­te in due aree ben distinte.
Lavo­ra­re sul meto­do di stu­dio oppu­re lavo­ra­re sul miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti scolastici.

Sono due tipi di approc­ci mol­to diver­si e chie­do alle fami­glie e agli stu­den­ti uni­ver­si­ta­ri di fare una scel­ta nel momen­to in cui deci­dia­mo di lavo­ra­re assieme.

Il lavo­ro sul meto­do di stu­dio è tra­sver­sa­le e uti­liz­zo qual­sia­si mate­ria come leva stra­te­gi­ca per lavo­ra­re con lo stu­den­te. L’at­ten­zio­ne duran­te que­sto per­cor­so è mag­gior­men­te rivol­ta alle moda­li­tà con cui si appren­de piut­to­sto che sui con­te­nu­ti. L’ap­proc­cio non è diret­ti­vo. Il voto non è un obiet­ti­vo. Il lavo­ro è più pro­fon­do e di lun­ga durata.

Il lavo­ro sul miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti sco­la­sti­ci ha come obiet­ti­vo l’au­men­to del voto. Si limi­ta ad alcu­ne mate­rie spe­ci­fi­che che sono frut­to del mio per­cor­so uni­ver­si­ta­rio o del­la mia espe­rien­za. L’at­ten­zio­ne è cen­tra­ta sul con­te­nu­to men­tre non vie­ne posta rile­van­za alle stra­te­gie di appren­di­men­to. L’ap­proc­cio è più diret­ti­vo. Il lavo­ro è più super­fi­cia­le e di minor durata.

Il mio lavo­ro non con­si­ste in un aiu­to com­pi­ti fine a se stes­so o in un doposcuola.

Se l’o­biet­ti­vo è il meto­do di stu­dio pos­so lavo­ra­re con qual­sia­si mate­ria. Il mio inter­ven­to sarà diret­to al for­ma e non al contenuto.

Se l’o­biet­ti­vo è il miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti sco­la­sti­ci le mate­rie di inter­ven­to sono: Sto­ria, Geo­gra­fia, Ita­lia­no, Mate­ma­ti­ca, Lati­no, Ingle­se, Filosofia.

La tarif­fa ora­ria è comu­ni­ca­ta duran­te l’in­con­tro cono­sci­ti­vo. Ver­rà con­se­gna­to un tarif­fa­rio com­ple­to con tut­te le infor­ma­zio­ni neces­sa­rie. Il prez­zo varia asse­con­da dei tipi di per­cor­si che si scelgono.

Sono nato a Roma nel 1978 e ho vis­su­to nel­la capi­ta­le fino a set­te anni, poi ho abi­ta­to nel­la pro­vin­cia roma­na fino ai diciot­to anni. Suc­ces­si­va­men­te ho vis­su­to ad Orvie­to, Sie­na, Pari­gi, Dubli­no, Qui­to e Vin­ces (Ecua­dor). Dal 2003 abi­to sul Lago Mag­gio­re, Verbania.

Ven­go da una fami­glia per tra­di­zio­ne lega­ta all’insegnamento.
Dal 1940 la fami­glia Capo comin­cia a per­cor­re que­sta stra­da. Entram­bi i miei non­ni pater­ni era­no inse­gnan­ti di scuo­le supe­rio­ri (lati­no e gre­co, mate­ma­ti­ca e fisi­ca), le mie zie han­no inse­gna­to e inse­gna­no tut­to­ra nel­la scuo­la pub­bli­ca e all’u­ni­ver­si­tà men­tre io ho deci­so di intra­pren­de­re l’in­se­gna­men­to pri­va­to ed individuale.

La mia espe­rien­za come stu­den­te è sta­ta alta­le­nan­te. Ho vis­su­to lo stu­dio con dif­fi­col­tà duran­te gli anni del­le supe­rio­ri men­tre all’u­ni­ver­si­tà, pur tra alti e bas­si, ho dato il mas­si­mo di me con­clu­den­do bril­lan­te­men­te la carriera.

Que­sto per­cor­so mi per­met­te di com­pren­de­re vera­men­te da vici­no le dif­fi­col­tà di mol­ti degli stu­den­ti che seguo e mi per­met­te di esse­re vici­no a loro nel­la ricer­ca di una stra­da che sia in gra­do di por­tar­li ad una maturazione.

Ho fre­quen­ta­to il Liceo Clas­si­co e dopo il diplo­ma ho pro­se­gui­to i miei stu­di all’U­ni­ver­si­tà di Sie­na dove ho con­se­gui­to la Lau­rea Magi­stra­le in Sto­ria con vota­zio­ne 110 e lode.
Duran­te la car­rie­ra uni­ver­si­ta­ria ho segui­to un tri­me­stre di stu­di alla Pon­ti­fi­cia Uni­ver­si­tà del­l’E­cua­dor. Ho anche segui­to un anno acca­de­mi­co pres­so l’U­ni­ver­si­tà Denis-Dide­rot di Pari­gi. La mia for­ma­zio­ne è pro­se­gui­ta con cor­si di aggior­na­men­to che mi han­no per­mes­so di appro­fon­di­re tema­ti­che qua­li Distur­bi Spe­ci­fi­ci del­l’Ap­pren­di­men­to, Tec­ni­che di For­ma­zio­ne in aula, Gestio­ne Azien­da­le. Al momen­to sto ulte­rior­men­te arric­chen­do la mia for­ma­zio­ne fre­quen­tan­do il cor­so di Lau­rea in Scien­ze e Tec­ni­che Psi­co­lo­gi­che pres­so l’U­ni­ver­si­tà di Pavia.

Per moti­vi di for­ma­zio­ne e di lavo­ro ho stu­dia­to e pra­ti­ca­to nei con­te­sti nati­vi l’in­gle­se, il fran­ce­se e lo spagnolo.

I risul­ta­ti che si pos­so­no otte­ne­re variano.

Se l’in­ter­ven­to è mira­to al miglio­ra­men­to dei risul­ta­ti sco­la­sti­ci è pos­si­bi­le aspet­tar­si un aumen­to dei voti nel­l’ar­co di un tri­me­stre. Tut­ta­via que­sto dipen­de mol­to anche dal­la col­la­bo­ra­zio­ne del­lo stu­den­te e dal­la sua volon­tà nel per­se­gui­re que­sto obiet­ti­vo. Se non c’è que­sto impe­gno il risul­ta­to si può comun­que otte­ne­re ma il tem­po si dilata.

Se inve­ce si lavo­ra sul meto­do di stu­dio pos­sia­mo aspet­tar­ci che lo stu­den­te pos­sa acqui­si­re nel tem­po una serie di “stru­men­ti” e di stra­te­gie che gli per­met­ta­no di affron­ta­re meglio lo studio.
Nor­mal­men­te se lo stu­den­te rie­sce in que­sto si può anche mani­fe­sta­re una mag­gio­re sicu­rez­za in se e una mag­gio­re autonomia.

Da me ven­go­no mol­ti tipi dif­fe­ren­ti di studenti:
alcu­ni di loro sono in dif­fi­col­tà per il recu­pe­ro di una mate­ria, altri inve­ce han­no deci­so di pro­va­re a dotar­si di un meto­do di stu­dio più effi­ca­ce, altri anco­ra sono stu­den­ti con otti­mi risul­ta­ti che han­no biso­gno di rive­de­re il loro modo di ope­ra­re, infi­ne ci sono stu­den­ti che devo­no affron­ta­re esa­mi di matu­ri­tà o esa­mi universitari.

Il coor­di­na­men­to con la scuo­la non solo è pos­si­bi­le ma auspicabile.
La scuo­la rima­ne l’at­to­re prin­ci­pa­le del­la for­ma­zio­ne del­lo studente.

Il mio inter­ven­to è tra­sver­sa­le e cen­tra­to prin­ci­pal­men­te sul raf­for­za­men­to del “con­te­ni­to­re” (inte­so come stra­te­gie di appren­di­men­to) men­tre l’in­se­gnan­te sco­la­sti­co è lo spe­cia­li­sta nel­la sin­go­la disci­pli­na che si occu­pa di for­ni­re il “con­te­nu­to”.

Il con­fron­to con gli inse­gnan­ti sco­la­sti­ci mi per­met­te di orien­ta­re in modo più spe­ci­fi­co il mio lavo­ro facen­do con­ver­ge­re gli obiet­ti­vi pro­pri del per­cor­so che il ragaz­zo fa con me con gli obiet­ti­vi del­la scuola.

La scel­ta di non inse­gna­re nel­la scuo­la (pub­bli­ca o pri­va­ta) ha diver­si moti­vi ma prin­ci­pal­men­te per­ché esse­re inse­gna­ne pri­va­to e tutor mi per­met­te di ave­re una pros­si­mi­tà con lo stu­den­te che l’in­se­gnan­te d’au­la non può per­met­ter­si, sem­pli­ce­men­te per un fat­to­re di rap­por­to numerico.

Que­sta pros­si­mi­tà mi per­met­te di fare un inter­ven­to mol­to mira­to ed estre­ma­men­te vici­no alle esi­gen­ze indi­vi­dua­li del­lo studente.

Le prin­ci­pa­li dif­fe­ren­ze sono tre:

l’at­ten­zio­ne nel­lo svi­lup­pa­re un Meto­do di Stu­dio piut­to­sto che far “ripe­te­re” nozioni.

la pro­fes­sio­na­li­tà data dal fat­to che mi dedi­co esclu­si­va­men­te al lavo­ro di inse­gnan­te pri­va­to men­tre mol­te per­so­ne che fan­no ripe­ti­zio­ni lo fan­no sal­tua­ria­men­te, come ripie­go, aspet­tan­do altro di meglio da fare.

l’e­spe­rien­za nel­la gestio­ne del­la “rela­zio­ne” stu­den­te-inse­gnan­te che uti­liz­zo con­sa­pe­vol­men­te come stru­men­to stes­so di appren­di­men­to. Que­sto aspet­to vie­ne spes­so tra­scu­ra­to o sottovalutato.

Lavo­ro nel mio stu­dio a Ver­ba­nia o a domi­ci­lio quan­do eser­ci­to in altre città.

Ho una dispo­ni­bi­li­tà limi­ta­ta di posti.
Per que­sto moti­vo uti­liz­zo una lista di atte­sa per per­met­te­re alle per­so­ne inte­res­sa­te di usu­frui­re dei miei servizi.
La lista di atte­sa fun­zio­na secon­do il seguen­te procedimento:

Se ven­go con­tat­ta­to da una nuo­va fami­glia o stu­den­te uni­ver­si­ta­rio e non ho più dispo­ni­bi­li­tà imme­dia­ta infor­mo chi mi ha chia­ma­to del­le pos­si­bi­li­tà di entra­re nel­la lista di attesa.

Se il nuo­vo clien­te è inte­res­sa­to lo invi­to al col­lo­quio conoscitivo.

Alla fine del col­lo­quio cono­sci­ti­vo, se vie­ne con­fer­ma­ta l’in­ten­zio­ne di lavo­ra­re assie­me, inse­ri­sco la richie­sta nel­la lista di atte­sa, comu­ni­can­do la posizione.

Pre­ci­so che non è pos­si­bi­le deter­mi­na­re quan­to biso­gne­rà aspet­ta­re per­chè gli stu­den­ti che sto seguen­do attual­men­te sono libe­ri di pro­se­gui­re il per­cor­so assie­me a me e non pos­so pre­ve­de­re quan­do concluderanno.

Appe­na si libe­ra una posi­zio­ne con­tat­to chi è in lista, e se anco­ra si ha inten­zio­ne di lavo­ra­re assie­me, comin­cia­mo il per­cor­so. Non c’è nes­sun vin­co­lo nel dover comin­cia­re il lavo­ro con me. Sem­pli­ce­men­te chi è in lista ha la pre­ce­den­za nel­la scelta.

Se neces­sa­rio ven­go­no asse­gna­ti com­pi­ti, in accor­do con la famiglia

Lavo­ro in tut­te le fasce ora­rie. In gene­ra­le gli uni­ver­si­ta­ri alla mat­ti­na e alla sera. Gli stu­den­ti del­le supe­rio­ri al pome­rig­gio e alla sera, gli stu­den­ti del­le medie al pome­rig­gio. Ma lascio sce­glie­re ai ragaz­zi e alle fami­glie com­pa­ti­bil­men­te con le dispo­ni­bi­li­tà del­la mia agenda.

Si lavo­ro tut­to l’anno.

Ci sono tre ses­sio­ni di lavoro:

la ses­sio­ne ordi­na­ria che copre tut­ti i mesi di scuo­la da set­tem­bre a giu­gno e che vie­ne uti­liz­za­ta per un accom­pa­gna­men­to continuo.

la ses­sio­ne di esa­mi, che riguar­da le pre­pa­ra­zio­ni per esa­mi di matu­ri­tà che par­te da gen­na­io e ter­mi­na a giugno.

la ses­sio­ne esti­va, che com­pren­de tut­to luglio ed ago­sto. Que­sta ses­sio­ne è uti­liz­za­ta per gli esa­mi di recu­pe­ro, per i ragaz­zi che dal­la quin­ta ele­men­ta­re voglio­no fare un lavo­ro pre­pa­ra­to­rio per l’in­gres­so in pri­ma media e per chi vuo­le appro­fit­ta­re del­l’e­sta­te per fare un rin­for­zo mira­to pri­ma di rico­min­cia­re l’anno.

Gli stu­den­ti uni­ver­si­ta­ri scel­go­no i pro­pri per­cor­si in base alle ses­sio­ni di esa­me quin­di han­no cicli di stu­dio differenti.

Si lavo­ro con stu­den­ti DSA favo­ren­do dove pos­si­bi­le il lavo­ro di equi­pe con Psi­co­pe­da­go­gi­sti, Refe­ren­ti DSA del­le scuo­le, Logo­pe­di­sti e Psicologi

Un geni­to­re o uno stu­den­te uni­ver­si­ta­rio nor­mal­men­te deci­do­no di comin­cia­re un rap­por­to di lavo­ro con me dopo un incon­tro conoscitivo.
I fat­to­ri che spin­go­no a sce­glie­re il mio inter­ven­to piut­to­sto che quel­lo di altri sono:

la mia espe­rien­za nel settore.

la pro­fes­sio­na­li­tà.

la for­ma­zio­ne.

la moda­li­tà di gesti­re l’in­te­ro per­cor­so formativo.

il mio approc­cio mira­to allo svi­lup­po di un meto­do di studio.

la con­ti­nui­tà nel tempo.

Come Tutor pos­so accom­pa­gna­re lo stu­den­te per tut­ta la sua car­rie­ra, dal­la pri­ma media alla laurea.

Cer­ta­men­te è pos­si­bi­le. Pren­den­do un appun­ta­men­to e incon­tran­do­si di persona.

CONTATTI

    Il tuo nome (richie­sto)

    La tua email (richie­sto)

    Ogget­to

    Il tuo messaggio

    Dott. Attila Capo insegnante privato & tutor. Ricevo privatamente presso il mio studio di Verbania, in Via De Notaris 32

    Open chat